Voucher digitalizzazione: fino a 10.000 euro a fondo perduto per la tua impresa

Oggi, investire nel digitale conviene di più. Grazie al Voucher Digitalizzazione PMI ottieni fino al 50% di rimborso sui tuoi acquisti di hardware, software e consulenze specialistiche di web designer, Seo e per il Digital Marketing

Voucher digitalizzazione: fino a 10.000 euro a fondo perduto per la tua impresa

Finalmente! Sì, questo è proprio il caso di dirlo, finalmente il voucher digitalizzazione per le PMI è diventato realtà. Era la fine del 2014 quando si cominciò a parlare di questa opportunità e più il tempo passava, più questa interessante iniziativa sembrava diventare un miraggio. Una volta tanto possiamo ricrederci in positivo, anche se la notizia sembra essere passata un po’ in sordina, l’intervento sarà concreto e da oggi è possibile partecipare al bando che prevede ben 100 milioni di euro stanziati per le piccole e medie imprese a rimborso degli investimenti nel digitale.

Voucher digitalizzazione: cos’è e cosa finanzia?

Si tratta di un contributo a fondo perduto dedicato agli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e\o al rinnovamento della tecnologia utilizzata dall’azienda che il MISE permette di prenotare attraverso la concessione di un voucher.
In altre parole, questo strumento ti permette di recuperare fino a 10 mila euro a fondo perduto per spese relative all’acquisto di hardware, software, consulenze specialistiche ed interventi mirati ad abbattere il divario digitale con altre imprese concorrenti.

Dunque, con questa misura puoi portare il tuo modello di business ad un livello superiore, perché ti consente di:

  • migliorare le risorse aziendali rendendole più efficaci con una tecnologia all’avanguardia
  • realizzare un sito web o un e-commerce adatto agli obiettivi della tua impresa
  • elaborare e realizzare una strategia di Digital Marketing contando sulla consulenza e il supporto di un SEO esperto
  • pianificare corsi di formazione per le risorse umane aziendali e rendere più efficace l’uso delle tecnologie digitali a disposizione
  • navigare con una connessione a internet a banda larga ed ultralarga o con connessione satellitare

Il voucher è senza dubbio vantaggioso, ma è importante sottolineare che il contributo copre fino al 50% le spese sostenute ritenute ammissibili, quindi l’investimento complessivo prevede comunque una parte che sarà a carico dell’impresa.

Chi può richiedere il voucher digitalizzazione?

Il bando è rivolto a tutte le micro, piccole e medie imprese iscritte nel Registro delle Imprese, costituite in qualsiasi forma giuridica e con qualsiasi regime contabile.

L’accesso agli incentivi per la digitalizzazione invece, è precluso per i liberi professionisti e per chi opera nel settore della pesca e dell’acquacoltura o nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, salvo che il progetto di digitalizzazione non riguardi un ramo aziendale diverso (es. l’attività turistica di un’azienda agricola). Di seguito il link alla pagina ufficiale del bando: Voucher Digitalizzazione PMI

Come richiedere il voucher per la digitalizzazione?

Per partecipare al bando bisogna caricare la domanda online attraverso la piattaforma informatica del sito del Ministero dello Sviluppo Economico, attiva già da questa mattina, lunedì 15 gennaio 2018.

Lo sportello invece, sarà aperto dalle ore 10:00 del 30 gennaio fino alle 17:00 del 9 febbraio 2018.

Per accedere alla piattaforma sul sito web del MISE occorre:

  1. Essere in possesso della Carta Nazionale dei Servizi
  2. Avere una PEC attiva
  3. Essere iscritti al Registro delle Imprese

Cosa succede dopo aver caricato la domanda?

Entro 30 giorni dal termine del bando, il MISE adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher, suddiviso per regione, contenente l’elenco delle imprese ammesse e l’importo dell’agevolazione prenotata.

Da quel momento, le imprese beneficiarie avranno 6 mesi di tempo per realizzare il progetto di digitalizzazione presentato nella domanda di ammissione. Una volta conclusi gli interventi, le imprese avranno 30 giorni di tempo per fare la richiesta di erogazione, sempre tramite la piattaforma informatica, allegando i relativi titoli di spesa.

L’aspetto vantaggioso di questa misura è che nessuna delle imprese partecipanti resterà esclusa: ciascuna avrà la propria fetta di torta!

Infatti, nel caso in cui le risorse stanziate non dovessero essere sufficienti a soddisfare tutte le richieste, il Ministero provvederà con una nuova ripartizione delle risorse finanziarie da assegnare a ciascuna impresa beneficiaria.

Come possiamo aiutarti?

Noi di Beweb Agency abbiamo pensato di offrirti una consulenza gratuita per elaborare insieme un progetto di digitalizzazione ideale a soddisfare le tue esigenze aziendali, ma soprattutto che miri al raggiungimento dei tuoi obiettivi d’impresa. Contattaci utilizzando il modulo sulla sinistra o tramite la pagina Contatti.

2018-03-09T11:43:47+00:00

Lascia un commento